Categorie

Link Dofollow vs Nofollow: Cos'è meglio per il SEO?

Molti internet marketer e SEO pensano che abbiamo bisogno di link 'Follow'. In questo test, guardiamo sia l'attributo NoFollow che i link 'Follow', come e se il 'NoFollow' influisce sul tuo ranking.

È importante usare sia link NoFollow che DoFollow. Il cuore di un buon SEO onpage è l'equilibrio tra link dofollow e nofollow.

I bot dei motori di ricerca usano i link per vedere come i siti web si collegano tra loro. In genere, il bot salta i link nofollow ma viaggia da un sito all'altro attraverso il crawling dei link dofollow.

In questo articolo sfatiamo i miti che circondano i tag nofollow su un link.

Cosa dà una spinta maggiore: Link DoFollow o NoFollow?

La maggior parte dei SEO vuole i link 'Follow' perché Google dice: "Se un webmaster mette il codice 'NoFollow' sul link, allora nessun link juice passerà al sito a cui è collegato".

Molti internet marketer e SEO pensano che abbiamo bisogno di link 'Follow'. In questo test, guardiamo sia l'attributo NoFollow che i link 'Follow', come e se il 'NoFollow' influisce sul tuo ranking.

hai bisogno di link dofollow - immagine in primo piano

Il valore di un backlink

Google guarda la quantità e la qualità dei siti che ti linkano. A questo viene assegnato un valore e questo valore viene trasferito al tuo sito web. Che sia un valore buono o cattivo. 

Ovviamente i link di buon valore possono aiutare il tuo sito a salire nelle SERP. Mentre un cattivo valore può abbassare la vostra posizione. 

Come fai a sapere che hai dei backlink di buon valore? Come fate a sapere che state usando correttamente i link nofollow e dofollow?

Prima di tutto, cerchiamo di capire la differenza di entrambi i tipi di link e quando si dovrebbe usare ciascuno di essi.

link dofollow

Cos'è un link Dofollow?

Per essere reali, un link dofollow non è veramente reale. Per natura, la maggior parte dei link sarà dofollow nel suo stato naturale. 

Se un link non è segnato con un tag nofollow, è un link dofollow. Ci sono alcune eccezioni a questo che imparerai nella sezione nofollow di questo articolo.

Quando il tuo link appare sul sito di qualcun altro ed è un link dofollow, può avere un impatto sul posizionamento del tuo sito nei motori di ricerca.

esempio di codice html dofollow link

Un esempio di link Dofollow:

Il codice html per un link dofollow è questo:

<a href= "https://seointel">Il tuo testo del link</a>

Non è necessario aggiungere alcun codice speciale per rendere un link dofollow.

benefici del link dofollow

Vantaggi del link Dofollow:

Ecco una lista di benefici per avere link dofollow:

  • Passano il link juice come un link in uscita perché i bot dei motori di ricerca li seguono da un sito all'altro.
  • Possono trasmettere autorità se un link dofollow è su un sito web ad alto Trust Flow (TF). 
  • Sono davvero buoni per il collegamento interno per passare il flusso di link juice intorno al tuo sito.

Come influiscono i link Dofollow sul ranking del sito?

Quando uno spider bot arriva su una pagina, scansiona la pagina. Quando colpisce un link e il link è dofollow, segue quel link e continua a strisciare. Prende nota della relazione tra i contenuti che collegano o i siti web che collegano.

Chiamiamo l'autorità del sito che un sito web passa ad un altro link juice.

panoramica del profilo dei link schermata di majestic

Se un sito ha una pagina con un'autorità di dominio TF di 38 e quella pagina ha uno o più link in entrata al vostro articolo con un link dofollow, quell'autorità di dominio TF di 38 passerebbe alla vostra pagina.

Il motore di ricerca prenderà nota di questi rapporti. Se hai diversi link come questo, questo può avere un impatto enorme sul tuo ranking. 

Ecco perché servizi come le reti SEONitro di Dori sono così importanti. È possibile ottenere pagine ad alta autorità di dominio TF che si collegano al tuo contenuto importante per aumentare il tuo posizionamento nei motori di ricerca.

Entriamo negli attributi dei link nofollow.

nofollow link

Cosa sono i link Nofollow?

I link Nofollow contengono un tag nel codice di un sito che dice a Google di non seguire quel link fuori pagina. 

L'idea è che questi non passano link juice perché ai motori di ricerca viene detto di non seguirli e quindi non viene loro assegnato un valore.

La storia del rel="nofollow"

L'opzione nofollow link è stata introdotta nel 2005 per impedire alle persone di spammare il loro link nei commenti dei blog. Lo scopo era quello di impedire agli spammer di ottenere credito per quei link di spam nei commenti dei blog.

WordPress ora non segue automaticamente i link dei commenti. I link nofollowed possono aver causato una svalutazione involontaria nelle SERP. Questo è stato un effetto negativo che Google potrebbe non essersi aspettato.

Google ha da allora modificato la loro documentazione per dire che i link nofollowed sono considerati un suggerimento.

Con un link dofollow, Google usa il link e lo abbina alla pertinenza del vostro testo di ancoraggio. Google lo usa come voto per la pagina. Google considera un link nofollow più come un suggerimento che come un voto definitivo.

Come si usano i link Dofollow e Nofollow in HTML?

La risposta semplice è sì. È possibile utilizzare link dofollow e nofollow in HTML. Se vuoi vedere se i tuoi concorrenti stanno usando link no follow, basta visualizzare il codice sorgente della loro pagina.

esempio di codice html nofollow link

È possibile visualizzare facilmente l'HTML del codice sorgente di qualsiasi pagina.  

  • Cliccate con il tasto destro del mouse sulla pagina web in cui vi trovate. Cliccate su visualizza la fonte della pagina. Sarete portati al codice sorgente di quella pagina. Puoi anche vedere come hanno strutturato i loro link.
  • Fare un trovare a pagina per rel="nofollow".
  • Qualsiasi link nofollow sarà evidenziato.

Ecco come appare un link dofollow:
<a href =="https://seointel.com">Questo è un link dofollow</a>

Il codice HTML per un link nofollow si presenta così:
<a href =="https://seointel.com" rel="nofollow">

Come rendere un link Nofollow

nofollow link html esempio in wordpress

Se volete aggiungere un attributo nofollow a un link, lavorerete all'interno dell'HTML della vostra pagina.

  • Vai al blocco di testo dove vuoi aggiungere il tuo link.
  • Passa l'editor alla visualizzazione HTML. Questo ti permetterà di modificare direttamente il codice.
  • Trova il testo che vuoi trasformare in un link e aggiungi il tuo codice. 

Il link completo sarà così: <a href =="https://seointel.com" rel="nofollow">appartenenza</a>

Non vuoi pasticciare con l'HTML?

come fare il link nofollow in wordpress

Molti temi di WordPress hanno reso i link rel=nofollow facili da implementare:

  • Evidenzia semplicemente la parola chiave o la frase per cui vuoi creare un link. 
  • Clicca sull'icona del link.
  • Incolla il tuo URL.
  • Se vuoi un link nofollow, puoi attivare il pulsante. Se vuoi un link dofollow, lascerai semplicemente i pulsanti disattivati.

Non c'è altro da dire. 

Non devi nemmeno aggiungere manualmente il codice HTML per ottenere un link nofollow.

Per assicurarti che i tuoi link nofollow siano impostati correttamente, puoi usare un'estensione di chrome.

Per vedere i link nofollow su un sito, aggiungere l'opzione Estensione di Chrome: Nofollow da igoreware. Cercate un'icona blu di collegamento nell'elenco delle estensioni. 

Quando sei su una pagina che ha dei link nofollow, i link saranno automaticamente evidenziati per te. 

Differenza tra NoFollow e Dofollow

Qual è la differenza tra DoFollow e Nofollow Link

Un link dofollow dice a Google che vuoi che il bot spider segua il link ad un'altra pagina o sito. Questo porterà il link juice dalla tua pagina all'altra pagina. 

I link Dofollow sono particolarmente utili quando si fa il link sculpting per assicurarsi che il potere fluisca attraverso il tuo sito nel modo che vuoi.

Sapete già che un tag nofollow link si trova nel codice sorgente. Dice a Google di non lasciare la tua pagina per andare in un'altra quando colpisce quel link.  

Sul lato pubblico, gli esseri umani saranno in grado di vedere il link e seguirlo. I tag Nofollow link dicono solo ai bot dei motori di ricerca di ignorare il link.

È importante sapere che solo perché avete un tag rel=nofollow sul vostro sito, questo dovrebbe essere considerato un suggerimento per gli spider bot. Non una regola fissa.

link dofollow vs nofollow

I link Nofollow hanno qualche valore?

La maggior parte dei marketer non si preoccupa di un link se viene fornito con un nofollow. C'è una teoria secondo cui un link dofollow ha più valore. 

Il nostro test è stato un fallimento. Ma abbiamo imparato diverse cose da esso. Una delle cose più grandi che abbiamo imparato è stato il funzionamento interno di Majestic all'epoca. 

Abbiamo imparato come Majestic classificava i link e come questo grado può essere usato per determinare la qualità di un link in relazione a come l'algoritmo di Google guarda un sito. 

Mentre questo test è stato un fallimento, abbiamo fatto ritestare i link dofollow e nofollowVolevamo sapere quale fosse più forte. O se c'era qualche differenza. 

Quando abbiamo fatto le nostre ipotesi per questo test prima che arrivassero i risultati, non pensavamo che avrebbe influenzato il rango.

Abbiamo creato cinque pagine di prova con cinque link in uscita di alta autorità collocati in ogni pagina.

La pagina dell'esperimento contiene tutti i link no-follow mentre le altre contengono regolari link do-follow.

La pagina di prova che conteneva i link no-follow si è spostata in alto di una posizione nella classifica, mentre le altre non si sono mosse o si sono spostate in basso per adattarsi allo spostamento verso l'alto.

1. Usare link Nofollow per un profilo di backlink naturale.

In caso di dubbio, guarda i tuoi concorrenti. Prendi i tuoi primi 10 concorrenti e guarda la loro ripartizione. Puoi guardare uno strumento come Ahrefs o Majestic per queste informazioni. I profili di linking naturali saranno un mix di link dofollow e nofollow che arrivano a un sito. 

Se guardiamo all'aggiornamento dell'algoritmo di Google Penguin, uno dei punti focali di quell'aggiornamento era il profilo dei link innaturali. Alcune persone ritengono che sia innaturale avere tutti i link dofollow e lo stesso anchor text.  

2. I link Nofollow possono portare traffico e aumentare l'esposizione del marchio.

Se hai ottenuto un link da un sito popolare, probabilmente hai scoperto che era un link nofollow. Abbiamo sentito persone dire: "Ho ricevuto un link da Forbes... ma era un link nofollow". Anche se il loro posizionamento nei motori di ricerca non è cambiato, hanno visto un afflusso di traffico.

La stessa cosa vale per i link dei social media. Questi link possono guidare il traffico e dare al tuo marchio e al tuo sito un'esposizione importante.

Neil Patel ha ricevuto 10.000 visitatori extra in 30 giorni. Venivano da un link nofollow su Quora.

Sappiamo che Google conta il traffico verso il tuo sito web. Se riesci a far sì che il traffico clicchi sul tuo sito web e passi un po' di tempo, questo ti darà dei voti di valore.

3. L'aggiunta di link Nofollow sulla tua pagina può darti una spinta.

Ricorda il nostro test. Cinque pagine che si collegano tutte a siti web di alta autorità. Quella con tutti i link nofollow ha battuto le pagine con link dofollow. 

Mentre non conosciamo la forza esatta di questo segnale SEO, sospetto che sia piuttosto piccolo. L'idea è che non vi faranno male e possono persino darvi un leggero beneficio.

esempi tipici di link nofollow

Quali tipi di link sono normalmente Nofollow?

I tipici link nofollow si trovano da:

  • Commenti su un post del blog.
  • Messaggi del forum.
  • Link su Social.
  • Siti web ad alto traffico - specialmente siti di notizie.
  • Siti web video.
  • La maggior parte dei comunicati stampa.

Se vuoi essere completamente white hat, tutti i link che sono pagati dovrebbero avere un tag nofollow secondo Google.

Mentre potresti non pagare per i link PBN, forse hai pagato per un banner pubblicitario. Google dice che questo link dovrebbe essere un nofollow. 

Nuove opzioni di link Nofollow per Google

Google sta facendo di più per aiutare a distinguere i link nofollow. Nel settembre 2019, Google ha aggiunto due aggiunte ai tag dei link. Questo aiuta Google a capire meglio il motivo dei link nofollow.

rel="sponsorizzato"

Il tag sponsorizzato è quello che Google dice di usare per i link che saranno pagati, la sponsorizzazione o le pubblicità che sono pagate. 

John Mueller ha detto che dovresti rel=sponsorizzare i tuoi link di affiliazione. Il 4 febbraio 2020, John ha twittato: "usate sicuramente rel=sponsored per i link di affiliazione, se potete. E per essere più completo: i link di affiliazione non sono un male. Va bene monetizzare il tuo sito. Google è d'accordo con questo.

Non c'è bisogno di nasconderli, basta usare il giusto tipo di collegamento se si può".

Se i link sono pagati, Google vuole che usiate il tag rel="sponsored". La teoria è che questo aiuterà Google a giudicare meglio i link innaturali.

Se Google sta usando questo come un modo per imparare, dovresti probabilmente prestare attenzione al tuo anchor text e assicurarti che sia rilevante in relazione al contenuto della destinazione del link.

Il tag sponsorizzato avrà questo aspetto:

<a href =="https://seointel.com/" rel="sponsorizzato">Il tuo link qui</a>

rel="ugc"

UGC sta per user generated content. Google vuole che tu usi i link UGC nelle sezioni del tuo sito web che sono state create dagli utenti, come: i post dei forum e i commenti dei blog.

Se avete un super collaboratore di fiducia che commenta regolarmente sul vostro blog o forum, potete rimuovere il rel=ugc e rendere i loro link dofollow.

Il tag UGC si presenta così:

<a href =="https://seointel.com/" rel="ugc">Il tuo link qui</a>

Come altri link nofollow, questi dovrebbero essere considerati solo suggerimenti per i bot spider, non regole rigide e veloci.

Ranking, indicizzazione e scansione

Importante: È importante notare che ranking, indicizzazione e crawling sono diversi.

  • Classifica - Google confronta il tuo contenuto con il suo database e fa da sensale alla query di un ricercatore. Poi ti dà un punteggio e posiziona il tuo sito nelle SERP di conseguenza.
  • Indicizzazione - Il magazzino di Google di tutto ciò che scansiona.
  • Crawling - Gli spider di Google si muovono attraverso il tuo sito web attraverso i link alla ricerca di nuovi contenuti.

Un link con un nofollow può ancora essere classificato e indicizzato. Può ancora essere scansionato. Ricorda che alla fine spetta allo spider onorare o ignorare la tua richiesta.

La nostra conclusione sui link DoFollow vs NoFollow

Entrambi i tipi di link sono importanti per il SEO. Ognuno serve al suo scopo.

Cerca di capire quale deve essere la tua strategia di link in base ai tuoi concorrenti. Avrai quindi un'idea migliore di come utilizzare al meglio i tuoi link DoFollow e NoFollow.

Personale SIA

Scrittori di contenuti

Ci vuole un villaggio per gestire un business di successo. Diversi membri dello staff contribuiscono agli articoli sotto questa bio. Puoi leggere di più su di loro qui: biografia completa qui.