Categorie

How to Set Your Preferred Domain (2022)

Scopri perché dovresti impostare il tuo dominio preferito e come farlo.

Qual è meglio: www o non-www? HTTP o HTTPS? Ecco perché, e come, dovresti impostare il tuo dominio preferito.

Spero di poterti mostrare facilmente come impostare l'url del tuo dominio preferito. 

Sapevi che potrebbe già esistere una versione preferita del tuo dominio registrato? (In effetti, ci potrebbe essere più di un'opzione di dominio preferito.) La domanda è: preferito secondo chi - i crawler dei motori di ricerca? Gli altri siti che ti linkano? I tuoi visitatori?

Queste domande portano alla possibilità che non ci sia solo una versione preferita del vostro dominio, ma che ce ne possano essere 2 (o anche di più), a seconda di come è impostato il vostro dominio (nelle vostre impostazioni di hosting), i vostri link in entrata, se ci sono tag canonici sulle vostre pagine, o cosa dice il vostro file .htaccess.

Se questo sembra un po' opprimente, non preoccupatevi. L'argomento del formato di dominio preferito è in realtà molto semplice da capire, e ci sono alcuni metodi relativamente semplici disponibili per permettervi di impostare uno stile di dominio preferito.

Cos'è un dominio preferito?

Avrai notato che alcuni indirizzi di siti web sono sotto forma di www.site.com e altri sono

domini non-www e non hanno il www davanti (site.com). (Questo è solitamente conosciuto come le versioni 'dub-dub-dub'/www e 'non-dub-dub-dub'/non-www url, rispettivamente).

Saprete anche che, nella maggior parte dei casi, dal punto di vista dell'utente, di solito non importa se si vede una versione dub-dub-dub o non-www di un sito. 

Tuttavia, da una prospettiva più tecnica, impostare un dominio preferito può essere importante.

In questo articolo, esploreremo perché può essere importante, perché potresti voler scegliere consapevolmente un indirizzo di dominio preferito, quali opzioni sono disponibili, e come puoi andare a fare l'impostazione del tuo dominio preferito. 

Perché i domini preferiti sono importanti?

I domini preferiti possono essere importanti per ragioni che vanno dalla tecnica (come si organizzano le cartelle e i sottodomini sul tuo account di hosting) all'esperienza dell'utente. 

Perché dovrei voler impostare consapevolmente una versione preferita del mio dominio?

La parola chiave in questa domanda è consapevolmente. Come ho detto prima, ci possono essere versioni preferite del tuo dominio, ma non sono la versione che tu preferiresti, allora potresti scegliere consapevolmente una preferenza personale. 

In definitiva, impostare un'unica versione preferita del tuo dominio può essere tecnicamente migliore e aiutare a consolidare il potere di ranking dei link che vanno a diverse versioni del tuo dominio.

WWW o non-WWW: qual è meglio?

Dovresti avere un www prima del tuo nome di dominio, o no?

  • Se hai sottodomini (come sottodominio.maindomain.com) e/o usi i cookie, impostare una versione www del tuo dominio principale può aiutare a limitare i cookie. Questo può essere buono per ragioni di privacy. Probabilmente avete visto che alcuni siti hanno un avviso sui cookie che vi chiedono di accettare. Potreste avere una configurazione in cui, se un visitatore non accetta i cookie, viene portato a quella che è essenzialmente la stessa pagina in cui si trovava, eccetto un sottodominio non cookie del vostro sito.
  • Una volta alcuni affermavano che la versione non-www è meglio perché la gente non dovrebbe preoccuparsi della parte www, ma la realtà è che, nell'Internet di oggi, per la stragrande maggioranza dei domini, questo non è un problema. Se avete un non-www, allora una persona che entra in www vedrà la stessa versione che c'è nella versione non-www.

HTTP o HTTPS: qual è meglio?

seleziona la tua versione preferita

Mentre il Secure Sockets Layer (SSL) di solito non viene fuori quando si parla di domini preferiti, ho sentito che dovrei menzionarlo perché http (o https) è parte dell'indirizzo completo di un sito web. 

Nel caso non ne fossi sicuro, HTTP significa Hyper-Text Transfer Protocol. La S di HTTPS significa sicuro.

Penso che, nella stragrande maggioranza dei casi, HTTPS (che di solito comporta un certificato SSL) sia preferito, perché significa che qualsiasi dato condiviso tra il visitatore e il sito è criptato.

imposta il tuo dominio preferito

Molti host web offrono una certificazione SSL gratuita. SSL può anche essere stabilito con alcuni plugin di WordPress o servizi di terze parti.

Host web gratuito certificato SSL WordPress

A questo punto, si spera che tu abbia deciso se scegliere la versione www o non-www del tuo dominio.

Quando si tratta di impostare il mio dominio preferito, quali metodi sono disponibili?

Quando si tratta di impostare un dominio preferito, ci sono 3 opzioni che conosco. Tenete presente che queste 3 possono essere combinate:

  1. 301 Redirect tramite il file .htaccess 

Questo è quello che raccomando più di tutti, perché è lato server e le modifiche che fai con questo metodo si applicano a tutto il tuo dominio. (Tuttavia, puoi ancora usarlo con gli altri 2 metodi, specialmente la canonicalizzazione).

  1. Canonicalizzazione 

Tecnicamente, questo metodo non è tanto una preferenza a livello di dominio quanto una preferenza pagina per pagina. Detto questo, la canonicalizzazione ha benefici simili a quelli dell'impostazione di una preferenza a livello di dominio, quindi è qualcosa che vale la pena considerare.

  1. Sitemaps. 

Anche se i metodi di reindirizzamento 301 e di canonicalizzazione sono probabilmente più importanti, se volete davvero stabilire un dominio preferito, dovreste usare questa versione ovunque potete, compreso il file XML delle vostre sitemaps.

Come nota a margine, una volta si poteva impostare il dominio preferito in Google Search Console (precedentemente Google Webmaster Tools), ma questa opzione non è più disponibile. Non è un grosso problema, dato che farlo in Search Console (o nell'area degli strumenti per i webmaster di altri motori di ricerca) mostrerebbe solo il tuo dominio preferito a quel motore di ricerca, non al resto di Internet.

Impostare il tuo dominio preferito tramite .htacces 301 Redirect

Se questo suona tecnico, è perché... lo è. Più o meno. Non è eccessivamente difficile, ma comporta l'inserimento di un codice in una posizione specifica.

Se il tuo sito è un sito WordPress self-hosted, ho delle buone notizie: ci sono almeno alcuni plugin che possono aiutarti a rendere questo più facile per te. Cercherei nell'area Add New della sezione Plugins per 301, reindirizzamento o htaccess. Dovresti vedere potenziali plugin che possono aiutarti.

.htaccess è l'abbreviazione di hypertext access, e senza entrare troppo nei dettagli, sostanzialmente specifica alcune regole che il server dovrebbe seguire in determinate condizioni (come, nel nostro caso, come deve essere gestita una richiesta www o non-www).

  1. Sapere quale versione del tuo dominio vorresti usare (www o non-www).
  1. Nella finestra di un browser (preferibilmente desktop o laptop, perché quelli tendono a mostrare più caratteri), prova a vedere se l'indirizzo del tuo sito web è un www o non www. 
  1. (Probabilmente lo sapete già. Sto solo menzionando questo passo perché, dopo, ti chiederò di ripeterlo, come conferma che questo processo ha funzionato).  Prendete nota della versione che vedete.
  1. Trova il tuo file .htaccess. 
htaccess posizione wordpress

Potresti dover andare nel tuo cPanel o nel file manager per trovarlo. Di solito è nella root del dominio o dell'installazione.

  1. Fate una copia (di backup) del vostro file .htaccess.

Fatelo solo nel caso in cui qualcosa vada storto. (Nei passi seguenti, aggiungerai del codice al tuo file .htaccess, quindi se più tardi vedrai che qualcosa è sbagliato, sarà bene avere un file originale da ripristinare). 

Ci sono alcuni modi per farlo. Puoi semplicemente copiare e incollare tutto nel tuo file .htaccess in NotePad o Text Edit sul tuo computer e salvarlo come qualcosa che ricorderai (come .htaccess-original). Puoi anche semplicemente duplicare il file sul tuo server. Ricorda solo che è quello chiamato .htaccess che sarà quello letto dal server. 

  1. Aprite il file .htaccess (tramite il vostro file manager, software FTP o sul vostro computer locale).
  1. Se vuoi impostare www come dominio preferito (in modo che le richieste non-www siano soddisfatte da www), aggiungi le seguenti righe all'inizio del tuo file .htaccess: 

RewriteEngine On
RewriteCond %{HTTP_HOST} ^yourdomain.com [NC]
RewriteRule ^(.*)$ http://www.yourdomain.com/$1 [L,R=301]

  1. Se invece volete impostare non-www come dominio preferito (in modo che le richieste www siano soddisfatte da non-www), aggiungete le seguenti righe all'inizio del vostro file .htaccess:

RewriteEngine On
RewriteCond %{HTTP_HOST} ^www.yourdomain.com [NC]
RewriteRule ^(.*)$ http://yourdomain.com/$1 [L,R=301]

  1. Salva il tuo file .htaccess.
  1. Guarda il tuo file .htaccess in un visualizzatore o editor (per essere sicuro che le tue modifiche siano state salvate). 
  1. Testate il vostro sito. Vai alla tua home page. Prova alcune pagine. Vanno bene? (Se no, puoi sempre ripristinare la versione precedente del tuo file .htaccess).
  1.  Su un desktop, guarda la barra degli indirizzi del tuo browser: è cambiata da prima? Vedi una versione www o non-www del tuo sito? 

Impostare ogni pagina del tuo dominio sulla versione preferita (canonica) di quella pagina

Forse il miglior beneficio della canonicalizzazione, oltre a far sapere ai motori di ricerca qual è la versione originale di una pagina, è il beneficio per i vostri sforzi di link building. Se due siti si collegano a versioni diverse di una pagina sul tuo sito (https/http o non-www/www), la canonicalizzazione consolida efficacemente il flusso di link juice di quei link, aiutandoti con la tua visibilità sui motori di ricerca e le classifiche.

In breve, invece di diluire il tuo potere di linking in entrata su diverse versioni della tua pagina, viene consolidato su una sola versione. 

(In altre parole, stai ipoteticamente ottenendo una pagina definitiva con un potere di collegamento di 100%, piuttosto che due pagine che hanno solo 50% ciascuna).

Detto questo, questo metodo è semplice, ma potenzialmente noioso. 

È semplice perché comporta solo l'aggiunta di una singola linea di codice a una pagina web.

È potenzialmente noioso perché se non avete un moderno sistema di gestione dei contenuti (come WordPress, Joomla, Shopify, e il resto) o avete molte variazioni di pagina, potreste doverlo stabilire su pagine specifiche. Se avete molte pagine di questo tipo, il volume di lavoro può rendere le cose abbastanza ripetitive. 

Una cosa buona di questa opzione è che puoi anche specificare le versioni http o https di una pagina web. 

I passi sono:

  1. Sapere quale versione della pagina vuoi che sia indicata come la pagina "reale". 
  1. Ogni volta che stai per modificare il codice di una pagina, è bene fare un backup, nel caso qualcosa vada storto. 
  1. Aggiungete un tag canonico a quella pagina, così come a tutte le altre pagine che sono una variazione (copia di base) di quella pagina che fanno riferimento alla pagina "reale" come quella di riferimento (la versione canonica). 
  1. I tag canonici sono, fondamentalmente: 

tag di collegamento rel="canonical" sulle pagine HTML
O
rel="canonical" intestazione HTTP

diagramma generale dei tag canonici

Come ho accennato prima, se avete un moderno sistema di gestione dei contenuti, ci possono essere soluzioni semplici che vi permettono di stabilire la canonicalizzazione in tutto il vostro sito. Su WordPress, questo può essere fatto da uno qualsiasi dei numerosi plugin.

Abbiamo anche un post sul blog che si concentra sulla canonicalizzazione e ha istruzioni su come impostare i tag canonici sulle tue pagine, nel caso in cui si opti per questa opzione.

Sitemaps come tentativo di impostare il tuo dominio preferito

Se codifichi a mano (cioè, scrivi) i tuoi file di sitemaps, usa semplicemente la versione preferita del tuo dominio. 

Detto questo, molti file sitemaps vengono creati automaticamente. Il motivo per cui menziono questa opzione per ultima è perché penso che il file .htaccess determini la versione del dominio che viene mostrata nel file sitemaps. Quindi, utilizzando il metodo .htaccess, il file sitemaps (quando viene aggiornato/ricreato) rifletterà probabilmente le modifiche che hai fatto.

Impostare il tuo dominio preferito può essere utile

Speriamo che l'intera nozione di impostare il tuo dominio preferito sia un po' meno intimidatoria. A seconda dei tuoi obiettivi, fare questo può essere un'impresa degna. 

Ricordatevi che, prima di apportare modifiche a un file, fate un backup di quel file. (Controllate con il vostro host per vedere se fanno backup automatici. Ne conosco uno che fa i backup ogni 24 ore, quindi se si dovesse fare un errore, quell'host potrebbe probabilmente ripristinare la versione che c'era 24 ore fa).

Inoltre, i metodi che ho elencato qui sono quelli che penso siano disponibili per la maggior parte dei miei lettori. Se il server del vostro host è diverso dalla maggior parte, o la vostra situazione richiede qualcosa di personalizzato, allora chiedete istruzioni al vostro team di supporto tecnico. 

Speriamo che ora abbiate una migliore comprensione dei benefici dell'impostazione di un dominio preferito e di come impostarlo per il vostro sito.

Ti stai chiedendo cosa potresti fare per far apparire il tuo sito per la tua parola chiave nella parte superiore dei risultati di ricerca? Dai un'occhiata ai nostri altri Articoli SEO e test per informazioni testate per aiutarvi ad arrivare in cima.

DK Fynn

SIA STAFF SEO WRITER

DK Fynn biografia completa qui.