Categorie

Fattori critici sulla pagina: Dove posizionare le parole chiave?

Quali sono i fattori on-page più importanti nel SEO che devi assolutamente includere?

Per questo test, determiniamo quali sono i fattori on-page più importanti nel SEO che devi assolutamente includere nel SEO on-page della tua pagina. Abbiamo testato i seguenti fattori e controllato quali sono i posizionamenti più importanti per le vostre parole chiave, in base a quali pagine erano in cima, in ordine di importanza.

I fattori testati erano:

  • Parola chiave nell'URL
  • Parola chiave nel Meta-titolo
  • Parola chiave nella descrizione
  • Meta parola chiave
  • Parola chiave nel corpo a 2% densità di link 
  • Parola chiave in un H1
  • Parola chiave in un H2
  • Parola chiave in un H3
  • Parola chiave in un H4
  • Parola chiave in grassetto
  • Parola chiave in corsivo
  • Parola chiave in un'immagine alt

Per questo test, sono state create dodici pagine, una per ogni fattore.

Fattori principali confermati per il posizionamento delle parole chiave sulla pagina

  • Parola chiave nel Meta Titolo
  • Parola chiave nel contenuto del corpo
  • Parola chiave nell'URL
  • Parola chiave in un H1

Grandi risultati da questo test

Il grande risultato di questo test è che il Meta Title è il campione indiscusso nei segnali SEO on-page.

Quante volte vedi siti in difficoltà con pagine e pagine di meta titoli duplicati? La chiave è assicurarsi che i meta titoli siano unici per ogni pagina e che contengano la parola chiave di destinazione. 

Un segnale che probabilmente manca alla maggior parte delle persone è la parola chiave nell'URL. Non sappiamo quante volte abbiamo guardato una pagina per diagnosticare perché è in classifica per la parola chiave quando l'url è site.com/about o site.com/our-services.

Se non hai intenzione di mettere la parola chiave nello spot #3 o #4, dovrai affrontare una battaglia in salita. Un'opzione migliore è site.com/target-keyword.

Noterete che la parola chiave in grassetto è ben posizionata. Questo tipo di salto nella top 5 per una parola chiave tradizionalmente secondaria non è raro.

Vedrete fattori secondari saltare su e giù di tanto in tanto. Come tale, non correremo a mettere un mucchio di testo in grassetto su una pagina di destinazione sulla base di questo unico test.

Tuttavia, non è mai una cattiva idea mettere in grassetto qualcosa su una pagina che fa inviare per farlo e che contiene la parola chiave di destinazione. Se le vostre risorse sono limitate o se vi trovate di fronte a un cliente testardo, noi tireremmo una linea nella sabbia per ottenere un H4 sulla pagina prima di un testo in grassetto.

Un'intuizione davvero importante viene dalle pagine di test H1 e H2. Su queste pagine, Google ha ignorato il meta titolo usato e ha scelto di usare quello che riteneva più importante per la particolare ricerca.

Sappiamo da tempo che Google ignorerà i meta dati e userà quello che vuole usare.

Ora, abbiamo la visione dei luoghi in cui Google cercherà il titolo da visualizzare nelle SERP. In primo luogo, guarderà il meta titolo che avete scritto, poi guarderà i segnali H1 e H2. 

In questo test, meta description e meta keywords non sono stati indicizzati, e per esperienza, possiamo dirvi che potrebbero non indicizzare mai. 

Troviamo interessante che l'alt dell'immagine sia all'ultimo posto. Varrà la pena osservare questo test nei prossimi mesi per vedere se ci sono cambiamenti nella posizione di classifica.

Il takeaway di Clint

Con il passare del tempo, abbiamo sentito il bisogno di Clint di rivisitare nuovamente questi test. In questo video, dà la sua opinione su dove dovresti mettere le tue parole chiave.

Questa è la continuazione di una serie di risultati di test pubblicati per aiutarti a classificare il tuo sito web, o il sito web dei clienti se stai facendo SEO per i clienti.

Detto questo, questo è il test numero tre - Fattori critici on-page. Ora, entriamo nel merito.

Quello che state guardando qui è un test dei tag HTML e l'URL. E fondamentalmente, quello che stiamo cercando è cosa dobbiamo fare per, le basi del SEO - quali sono le cose di base che dovete fare nel SEO per classificare una pagina. E così, delineiamo i tag in questo particolare test. Questo è stato fatto nell'aprile 2016, ed è stato ritestato più volte e i risultati rimangono gli stessi, è impostare 12 dei tag HTML.

Abbiamo un altro test impostato che stava eseguendo in realtà tutti i 70 o 76 di loro, e a causa dei fattori di filtraggio di Google, e la cannibalizzazione delle parole chiave, e le cose che hanno preso piede e hanno iniziato a influenzare le pagine di test, siamo limitati a tre in ogni test.

Sono dati, sono interessanti, corrispondono ai risultati che abbiamo ottenuto qui. Per quanto comune, è un po' contorto. Quindi deve essere impostato.

Ma il problema è che se lo imposti su più domini, che è un modo per aggirare il filtro di cannibalizzazione delle parole chiave, è come lo chiamerò. Devi comprarne 76 o 100, a seconda di quanti ne stai testando. Quindi, stiamo cercando di capirlo e di lavorarci intorno. Ma questo sarà ritestato. Ma posso dirvi che è ancora lo stesso.

Quindi quello che abbiamo fatto sono 12 pagine, una pagina per ogni fattore. Ricordate che stiamo testando i fattori dell'algoritmo che è combinato insieme per classificare i siti web di tutti. Stiamo cercando dei pezzi e analizziamo le cose migliori e le cose che si possono catturare abbastanza facilmente con il SEO di base e le pagine on-page di base. E li abbiamo impostati, li abbiamo indicizzati tutti, e abbiamo visto dove sono atterrati, e l'autorità di Google li ha classificati per noi in ordine di meta titolo, il contenuto del corpo - la parola chiave in questo caso, era 2% densità di parole chiave. Quindi solo il titolo supera la densità delle parole chiave 2%. La parola chiave nell'URL, la parola chiave in H1, e poi la parola chiave in grassetto.

Alcune cose che mi aspetterei all'interno di lì è che puoi effettivamente battere questi individui con le combinazioni. Quindi URL, titolo e h1 batterebbero tutti questi. URL e titolo sarebbero tutti quelli ma non batterebbero URL, titolo e H1. Quindi era la combinazione di quei fattori multipli, messi insieme che inviano più segnali di ottimizzazione a Google.

Quindi faremo altri test come questo e testeremo le diverse combinazioni di questi tag HTML per vedere quali in combinazione battono tutto. E poi essere in grado di impostare un, non voglio dire un modello, ma almeno un foglio informativo per i membri della SIA che dice "questo è ciò che devi fare come parte del tuo pacchetto SEO di base".

And when I talk basic SEO, it’s what normal person would do, a normal webmaster, normal web developer, normal business owner making their website –  this is the basic stuff that you can do set yourself up for success before you get into technical optimization, and running a CORA report and implementing all of that, or doing entities and schema and all that madness. Basic content optimization for SEO. And this is probably the first piece. It’s knowing these things and getting that plugged in.

Questo è l'obiettivo della SEO Intelligence Agency.

Ti è piaciuto questo test sulle aree critiche in cui posizionare la tua parola chiave? Dai un'occhiata ai nostri altri test on-page per aumentare ulteriormente le tue possibilità di posizionare la tua pagina al top. Visita i nostri altri articoli di test.

Personale SIA

SCRITTORI DI CONTENUTI

Ci vuole un villaggio per gestire un business di successo. Diversi membri dello staff contribuiscono agli articoli sotto questa bio. Puoi leggere di più su di loro qui: biografia completa qui.